ThinkVisual - settembre 2008 mail_MG_6549

ThinkVisual nasce nel Settembre 2008 ad opera di Filippo Brancoli Pantera (www.filippobrancolipantera.com).
E nasce con una fotografia scattata da una spiaggia.
All’epoca oltre quelle nuvole si nascondevano molte cose, in particolare un trasferimento verso New York per studiare all’International Center of Photography, un viaggio di specializzazione … un viaggio all’interno della fotografia documentaria e del fotogiornalismo.

Quelle nubi nascondevano anche un visto, un cosiddetto Visa, lasciapassare obbligatorio per potere vivere aldilà del mare. E quello ancora non c’era. Problemi, burocrazia, gran confusione, ma il visto non arrivava. Il master nel frattempo era iniziato e Filippo stava sul pontile di Forte dei Marmi a guardare l’orizzonte. E’ stato in quel momento che gli venne l’idea del nome; non riuscendo a esprimere bene i vari stati d’animo che convivevano dentro di lui, decise che forse il modo migliore era quello di esprimerli con un’immagine; in fondo tutta la storia girava attorno alla fotografia.
Bisognava pensare visivamente.
A quel punto, sperando di far cosa gradita alle nubi affinché si diradassero decise che il nome sarebbe dovuto essere in inglese. Da qui è partito ThinkVisual (it’s photography). Il nome in seguito è diventato il titolo di un blog che per almeno un paio di anni ha raccontato cose completamente inutili che giravano attorno alla vita di Filippo e alla fotografia di NY. E anche in questo caso bisognava scattare certo, ma anche pensare e … pensare visivamente, appunto ThinkVisual. Il blog ha continuato e continua ad esistere, nonostante Facebook, Instragram etc.

Di passaggio in passaggio ThinkVisual e’ diventato uno studio fotografico. Uno spazio dedicato alla diffusione della cultura fotografica a tutto tondo, attraverso corsi, articoli, servizi fotografici e artistici. L’impostazione è internazionale, i generi che vengono trattati sono decisamente eterogenei.
ThinkVisual si caratterizza per la profonda conoscenza dei settori in cui opera. Offre ai propri clienti non solo competenza tecnica ma anche una conoscenza profonda della materia e completa padronanza del linguaggio fotografico; ogni lavoro risulta pertanto composto non solo di belle foto ma si inserisce in modo idoneo e corretto nel mercato di riferimento, ponendosi come veicolo di trasporto di idee e prodotti dall’azienda promotrice ai propri clienti.

 

C.V.

ENGLISH:

After studying at Florence University where he got a Bachelor of Arts (specialization: History of Art) he started working as a journalist, than as a photojournalist, and finally he devoted himself entirely to photography. He studied Photojournalism and Theater Photography at IED, Milan (ITA) and then he enrolled in the One-Year Certificate Program in Documentary and Photojournalism at the International Center of Photography (ICP) of New York (USA) where he was awarded the Director’s Fellowship.
He was one the International Photography Awards “Facing” 2010 top 25.
He created and curated the first edition of the Lucca Digital Photo Festival OFF section 2010, in which where shown talented new authors and already famous and international leading artists, among them Massimo Vitali, Domingo Milella, Andrea Martiradonna, Marcello Mariana Gabriele Meschi and Igor Ponti.

He works as a photographer specialized in portraying both people and landscapes. His fine art research is actually focusing only on landscape large format photography.
His interests bring him to use the camera to understand how people connect with the space around them.

ITALIAN:

dopo un periodo di studio (Laurea in Beni Culturali) e formazione umanistica lavora come giornalista per riviste italiane e straniere.
Vince il premio giornalistico Rustichello da Pisa nel 2005.
Contemporaneamente si avvicina al fotogiornalismo e si dedica alla ricerca nel campo teatrale con un master presso lo IED di Milano.

Sposta il suo interesse sul solo settore fotografico partecipando al One Year Certificate Program dell’International Center of Photography (ICP) di New York, istituto dal quale riceve una borsa di studio e dove si specializza in fotografia documentaria.

Gli International Photography Awards inseriscono un suo ritratto tra i migliori 25 del nuovo millennio.

Si dedica da alcuni anni al solo genere del paesaggio fotografico large format, studiando attraverso i segni sul territorio l’antropologia culturale dei suoi abitanti.

Ha curato la prima edizione della sezione OFF del Lucca Digital Photo Festival 2010 (evento satellite e indipendente) in cui erano in mostra nuovi talenti e artisti gia’ affermati, tra i quali Massimo Vitali, Domingo Milella, Andrea Martiradonna, Marcello Mariana, Gabriele Meschi ed Igor Ponti.

 

EXHIBITIONS:

2014 – Fondazione Museo Lindenberg, Lugano, Switzerland
Dak’Art, Biennale Arte Contemporanea, Dakar, Senegal

2013 – Fondazione Banca del Monte, Italy

2012 – ArtVerona, Verona, Italy
GalleriaNumero38, Lucca, Italy

2011 – ArteFiera Bologna, Italy

2010 – Lucca Digital Photo Festival OFF circuit, Lucca, Italy
Who Framed Roger Rabbit, Villa Bottini, Lucca, Italy

2009 – International Center of Photography, NYC, USA

2008 – Dak’Art, Biennale Arte Contemporanea, Dakar, Senegal